Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ACA: la lettera del Presidente della Provincia Testa inviata ai 64 Sindaci dei Comuni

Condividi su:

Caro sindaco, intervengo con pochissime righe ma in maniera molto chiara e netta sulle vicende dell'Aca. Il mio ruolo di Presidente della Provincia e anche quello di Presidente dell'Assi mi impongono alcune riflessioni sulle vicende - direi drammatiche - dell'Aca che necessitano di una svolta immediata.

Poco mi interessano le polemiche interne ai partiti o trasversali in un sistema di potere radicato e difficile da scardinare. Ciò che mi interessa è il servizio da erogare ai cittadini dei 64 Comuni, e ovviamente gli investimenti da realizzare sul territorio per far sí che il sistema funzioni. Sono certo che anche a te, e a tutti i tuoi colleghi che compongono l'assemblea dei sindaci dell'Aca, stiano a cuore il servizio idrico e la sua efficienza, 365 giorni l'anno, senza interruzioni, senza se e senza ma, nel rispetto della legge e degli utenti che pagano per questo. All'Aca è necessario assicurare un sistema manageriale di alta preparazione e professionalità assicurando però l'indispensabile continuità amministrativa e gestionale rispetto al passato. Non è rinviabile poi una rivisitazione dei costi di gestione, da sempre al centro di molte polemiche.

Ti prego di attivarti per sbloccare in tempi rapidi questa stasi che è a dir poco imbarazzante e non fa onore alla classe politica, chiamata a scegliere e decidere. In altri territori dell'Abruzzo è già avvenuto e non ci sono giustificazioni al fatto che qui si tentenni senza mai pervenire ad una conclusione.

Condividi su:

Seguici su Facebook