Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Confcooperative: l'aumento della TARES allontana la ripresa economica

D’Alessandro: “Restituire potere d’acquisto a famiglie per tornare a crescere”

Condividi su:

PESCARA, 8 OTTOBRE – "In un momento di crisi economica durissima, mentre le famiglie e gli imprenditori sono letteralmente in ginocchio, va scongiurato in ogni modo un aumento delle tasse. L’auspicio è che il Consiglio comunale di Pescara, per quanto riguarda gli eventuali aumenti della nuova tassa sui rifiuti, la Tares, in fase di approvazione delle tariffe sia ben consapevole di come una maggiore pressione fiscale non contribuisca alla ripresa economica, generando, al contrario, un prolungamento degli effetti della crisi”. Lo afferma il presidente di Confcooperative Pescara, Giuseppe D’Alessandro, sottolineando che “per tornare a crescere è necessario restituire potere d’acquisto alle famiglie”.

“Negli anni più bui che l’Italia ricordi dal dopoguerra – osserva D’Alessandro –, le cooperative, che pure in Abruzzo e a Pescara rappresentano una realtà dinamica e brillante, avvertono comunque i duri colpi inferti da una crisi senza precedenti. A soffrire, in particolare, sono le cooperative sociali, ormai ridotte allo stremo delle forze, che in molti casi sopravvivono solo grazie alla buona volontà degli operatori. In un contesto del genere, allora – conclude il presidente –, è opportuno attuare tutte le iniziative necessarie ad evitare ulteriori stangate”.

Condividi su:

Seguici su Facebook