Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara fa il mea culpa

Rietrano Capuano e Mascara

Condividi su:

Non bastavano Marino e Sebastiani a giustificare l’impasse che il Pescara sta vivendo. Ora ad appigliarsi ai presunti problemi mentali, che impedirebbero alla squadra di essere all’altezza di quelle che alla vigilia erano le proprie ambizioni, ci si mette anche Balzano, il quale tra parentesi, si sta rendendo protagonista di una stagione alquanto modesta, come del resto tutti i suoi compagni di reparto. Questa la sua chiave di lettura, strana ma curiosa: “Il nostro non è un problema né tecnico e né fisico, bensì mentale. Siamo penalizzati dal fatto che le vittorie, dopo un ottimo precampionato, non arrivano. Gli altri dopo 80’ hanno i crampi, noi corriamo ancora (non abbiamo avuto modo di apprezzare questa situazione. Faremo ammenda ndr). Dobbiamo entrare in campo con maggiore cattiveria e fame di vittoria”. Riguarda alla delusione della piazza, dice: “Hanno ragione. All’inizio hanno visto una squadra, ed ora ne vedono un'altra. Siamo una compagine dai nomi e dal gruppo importante, sono sicuro che il mister ci tirerà fuori da questa situazione”. Anche secondo Balzano, i vistosi cali di concentrazione, e soprattutto quelli fisici, sarebbero dovuti a questione mentali. Saremmo lieti e felici di sapere di quale natura. Noi vediamo una squadra spocchiosa, che parte a mille, per poi spegnersi strada facendo. Sulla condizione atletica dei calciatori, è meglio stendere un velo pietoso: i numerosi infortuni non possono essere frutto del caso e/o della sfortuna, come nemmeno una squadra che non riesce a stare sulle gambe nei secondi tempi. Il centrocampo è sfilacciato, la difesa mostra lacune a più riprese, in avanti Maniero si è perso, ed il solo Cutolo dà l’impressione di combinare qualcosa di buono. Il tanto reclamizzato Mascara, ha lasciato fino ad ora dei seri dubbi circa la sua idoneità a disputare un campionato così lungo e impegnativo come la serie B. Se a questa” anamnesi”, aggiungiamo anche il fatto che Marino comincerebbe ad avere qualche ripensamento sul suo modulo 4-3-3 (pare che il tecnico marsalese voglia presentare la sua squadra in maniera meno spregiudicato, viste le numerosi reti subite, e quindi in futuro ricorrere ad un più prudente 4-4-2), e se a tutto questo vogliamo anche aggiungere le presunte voci che vedrebbero l’ex tecnico del Catania, in caso di mancato risultato a Palermo, verso la via dell’esonero (pare siano stati contattati Gautieri ed addirittura qualcuno vocifera Zeman), la situazione desta abbastanza preoccupazione. Domenica alla “Favorita” si incontrano le due più grandi delusioni di questo inizio di campionato: il nono turno, infatti, abbina il Palermo al Pescara. La squadra rosanera ha già esonerato Gattuso, ed affidato la squadra a Iachini. Noi ci auguriamo che il capoluogo siciliano non sia fatale anche per qualche altro tecnico…La FIGC, attraverso una nota presente sul proprio sito ufficiale (figc.it), ha diramato l'elenco dei 24 calciatori dell'Italia Under 17 convocati dal CT Bruno Tedino per il raduno pre-turno di qualificazione alla UEFA Under 17 Championship. Gli Azzurrini si raduneranno domani alle ore 12:00 presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI), nel pomeriggio primo allenamento. La partenza per la Lituania, sede del Gruppo 2 del turno di qualificazione, avverrà la settimana successiva quando la rosa degli Azzurrini sarà ridotta, come da regolamento UEFA, a soli 18 elementi. Tedino ha convocato Davide Vitturini. Intanto per reperire notizie del settore giovanile del Pescara è diventato una missione impossibile bisogna rivolgersi ad altre squadre o comunicati ufficiali. Come detto in precedenza qualcuno in società ha fatto sapere che vogliono lavorare nell’ombra, evidentemente per nascondere il flop dell’attività i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook