Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Quarti di finale Champions League: Atalanta unica italiana in gara

Condividi su:

La Champions League sta entrando nel vivo e nei prossimi giorni assisteremo finalmente alla tanto agognata “Final Eight”. Il calendario del torneo è stato riformulato da tempo e l’assenza del Liverpool, eliminato dall’Atletico Madrid agli ottavi di finale già a marzo, fa ben sperare le compagini rimaste in gara, tra cui l’Atalanta. Ci sono diverse big che sognano di arrivare fino in fondo, approfittando anche della nuova formula. La “Dea”, unica formazione italiana rimasta in gioco, non fa eccezione: le carte in regola per andare avanti ci sono tutte.

Si ricomincia mercoledì 12 agosto proprio con l’Atalanta, che sfiderà il Paris Saint-Germain. I nerazzurri hanno chiuso la Serie A al terzo posto, vantando l’attacco più prolifico d’Italia con 98 goal all’attivo. L’avversario sarà il Paris Saint-Germain, che è rimasto fermo diversi mesi dopo la chiusura anticipata della Ligue 1. I francesi hanno disputato la finale della coppa di nazionale pochi giorni fa, vincendo ai rigori e perdendo alcuni elementi importanti della rosa. Insomma, si tratta chiaramente di un’occasione d’oro per gli uomini di Gasperini. I bergamaschi sono alla prima storica partecipazione alla Champions League e si sono già qualificati per la prossima edizione della competizione. Considerando che la “Final Eight” non prevede gare di andata e ritorno, non si può non pensare di approfittare di questa situazione per guadagnarsi almeno la semifinale. Saranno assenti Gollini e Ilicic, rispettivamente per problemi fisici e ragioni personali.

Uno degli incontri più scontati dei quarti di finale sembra essere quello che vedrà opposti Lipsia e Atletico Madrid giovedì prossimo. I tedeschi partono chiaramente svantaggiati di fronte ai “colchoneros”, che nonostante il passare degli anni continuano a portare avanti una grande tradizione difensiva. Entrambe le squadre sono arrivate al terzo posto nei rispettivi campionati nazionali. Evidentemente, tutt’altro spettacolo ci attenderà la sera successiva con Barcellona-Bayern Monaco: i catalani hanno fatto fuori il Napoli agli ottavi, mentre Lewandowski & co. hanno strapazzato il Chelsea segnando 7 goal tra andata e ritorno, con 3 reti e 4 assist del polacco, incisivo più che mai. Nelle ultime settimane si è parlato spesso di crisi del Barça, ma nonostante si fosse presentato con gli uomini contati contro il Napoli la formazione allenata da Quique Setién non è mai stata messa seriamente in difficoltà. I bavaresi, invece, hanno conosciuto un’escalation pazzesca nell’arco della stagione. Non c’è che dire: si tratterà di una finale anticipata.

Sabato 15 agosto sarà la volta di Manchester City-Lione. Gli inglesi sono reduci da una stagione a tratti deludente e la Champions potrebbe essere vista come l’ultima spiaggia per consegnare un futuro immediato a Pep Guardiola, corteggiato dai migliori club del mondo. I “citizens” hanno comunque avuto il merito di eliminare il Real Madrid, mentre i francesi hanno eliminato la Juventus di Cristiano Ronaldo, innescando indirettamente una rivoluzione in casa bianconera.

Insomma, Barcellona, Bayern Monaco e Manchester City si candidano prepotentemente alla vittoria finale del torneo. Le emozioni non mancheranno, anche se le scommesse sulla vittoria della Champions League vedono favorite le solite big. Questa fase finale della massima competizione europea si preannuncia interessante anche perché metterà così di fronte realtà calcistiche molto diverse, non troppo distanti sotto all’aspetto tecnico. Chissà che alla fine il calendario fitto non possa in qualche modo ribaltare i pronostici…

Condividi su:

Seguici su Facebook