Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Vandali a Piazza Grue. Foschi chiede telecamere anche in zona

| di ufficio stampa Lega Pescara
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

“Atti vandalici ai danni del patrimonio pubblico in piazza dei Grue. La notte scorsa i soliti microcriminali, abituati ad agire con il favore del buio, armati di bombolette spray hanno imbrattato di blu e di rosso le panchine della piazza e quelle situate tra le abitazioni, oltre che la pavimentazione del marciapiede, lasciando a terra un tappeto di bottiglie di birra vuote, di bombolette, di buste di plastica e di cartacce a brandelli.

A insospettire i residenti erano stati urla e schiamazzi che hanno interrotto il silenzio della sera, e stamane hanno avuto la conferma dei propri sospetti. Si tratta di un episodio grave che, ancora una volta, conferma la necessità di includere anche il quartiere di piazza dei Grue nel maxi-progetto di videosorveglianza della città, inserendo un ulteriore stralcio al programma delle prime 332 telecamere attraverso il ribasso della gara d’appalto in via di affidamento”.

Lo ha detto il Presidente della Commissione Sicurezza del territorio Armando Foschi, ufficializzando quanto avvenuto la notte scorsa.

“Purtroppo in piazza Grue continuano a imperversare le scorribande di balordi che disturbano la serenità delle tante famiglie perbene che abitano nella zona - ha sottolineato il Presidente Foschi -. Del problema la Commissione Sicurezza si è già ampiamente occupata nei mesi scorsi, prima dello scoppio della pandemia da Covid-19, ascoltando in audizione i rappresentanti dei residenti, stanchi dei rumori notturni molesti, della presenza fissa di giovani, che non vanno a scuola e non lavorano, ma stazionano stabilmente sulle panchine lasciando sospettare la presenza di traffici pochi chiari, sino ad arrivare alle aggressioni verbali e alle minacce ai danni degli stessi residenti che pure hanno trovato il coraggio di reagire e alzare la testa. E oggi i cittadini hanno paura: già all’indomani della partecipazione alla seduta di Commissione, alla quale neanche avevamo dato clamore esterno proprio per tutelare gli abitanti del quartiere, alcuni di quegli stessi rappresentanti hanno trovato l’amara sorpresa di danni pesanti alle proprie auto lasciate parcheggiate di notte sotto casa, con ruote lacerate e specchietti spezzati, chiaramente un avvertimento rivolto ai cittadini a non sollevare polveroni e piuttosto mantenere un basso profilo ‘facendosi i fatti propri’. Ovviamente la Commissione ha girato il verbale della riunione al sindaco Masci, alla giunta comunale, al Prefetto affinchè potessero prendere contezza dei problemi, dei timori, delle paure e delle angosce di una fetta importante della città e potessero adottare le misure d’intervento più opportune. Nel frattempo il caldo ferragostano deve aver riacceso gli animi nel quartiere – ha aggiunto il Presidente Foschi – visto che la notte scorsa quei vandali sono tornati a colpire: avrebbero agito col buio armati di almeno una decina di bombolette di vernice spray con cui hanno imbrattato di rosso e blu tutte le panchine e la pavimentazione, lasciando poi a terra bottiglie di birra e un tappeto di rifiuti di ogni genere, scoperto al loro risveglio dai residenti che hanno trovato in piazza la risposta ai loro quesiti notturni su chi stesse producendo un grande baccano. Ovviamente riteniamo l’episodio da condannare: abbiamo allertato la società Ambiente Spa che provvederà a ripulire la zona dai rifiuti, cercando anche una soluzione per ripulire le panchine e tentare di restituire loro decoro e fruibilità. Nel frattempo l’episodio, che temiamo non sia destinato a restare isolato, ha confermato in modo prepotente la necessità di installare un impianto di videosorveglianza che sia efficiente e dotato del sistema alert che le fa accendere e attivare, inviando un segnale alla Centrale Operativa che verrà allestita al Comando della Polizia municipale, a fronte di movimenti sospetti e di pericolo per il patrimonio o le persone”.

ufficio stampa Lega Pescara

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK