Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ritorno a scuola con le regole anti-Covid19

Condividi su:

Oggi 24 settembre 2020 è una giornata molto importante, finalmente, dopo tanti mesi le Scuole riaprono le porte ai ragazzi e ai docenti al fine di ricominciare una vita normale di studio e di lavoro sempre nel rispetto delle regole igieniche e sanitarie e con la prospettiva che tutto ritorni alla normalità e si possa pensare al futuro.

La Preside dell'IPSAAR De Cecco di Pescara, Alessandra Di Pietro, ha accolto il Questore di Pescara Francesco Misiti e altri rappresentanti della Istituzione pubblica che, nell’ambito della campagna di informazione “arrestiamo il Covid” promossa dalla questura deli l’Aquila, condivisa con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo e con il locale Ufficio Scolastico Provinciale, finalizzata alla sensibilizzazione degli studenti sulla osservanza delle vigenti disposizioni anti-contagio, hanno portato delle locandine, da loro prodotte, come aiuto e sostegno di una pratica da utilizzare per prevenire e contrastare il Covid19.

“Il ritorno a scuola -ha detto Alessandra Di Pietro- è stato sottolineato da un grande desiderio di rientrare a scuola di ritrovare sia compagni sia i docenti. Abbiamo preso misure di contenimento anche superiori alle indicazioni istituzionali ed abbiamo la consapevolezza di avere operato al meglio. La ripresa è stata ottimistica e con tanto entusiasmo e i ragazzi vogliono vivere la scuola con intensità ed entusiasmo.

L’iniziativa promossa oggi dalla Questura dimostra come le istituzioni sono vicine alle scuole ed il messaggio che hanno dato non è solo relativo alle belle locandine che ci hanno portato, ma, soprattutto, come messaggio per degli studenti di responsabilizzazione. La vicinanza della Questura e la presenza oggi del Questore è un forte ed importante messaggio che ci dice che la scuola non è sola perché le Istituzioni sono con la Scuola”.

Avere le Istituzioni vicine è molto importante per la scuola dove i ragazzi imparano a diventare cittadini e a comprendere l’importanza di rispettare le regole che sono a base della democrazia.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook