Covid, sempre più forte la pressione sugli ospedali abruzzesi

Il tasso di occupazione dei posti di terapia intensiva è al 40 per cento (la soglia di allerta è 30)

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Continua a crescere il numero dei ricoveri per Covid in Abruzzo, che passano dai 642 di sabato 20 ai 662 di domenica 21 febbraio.

Le terapie intensive arrivano a quota 76 posti di occupazione e si avvicinano al record di 77 che era stato registrato a novembre, nel pieno della cosiddetta seconda ondata del Coronavirus. Il tasso di occupazione dei posti letto di rianimazione raggiunge ora il 40,2%, a fronte di una soglia di allarme fissata al 30%. Nelle ultime ore in terapia intensiva c'è un paziente in più rispetto a ieri, al netto di decessi, dimissioni e nuovi accessi.

In area medica ci sono 586 pazienti, 19 in più rispetto a sabato. In questo caso il tasso di occupazione dei posti letto è del 39% circa e si avvicina al livello di allerta del 40%. Gli altri 12.262 attualmente positivi (+421) sono invece in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl di riferimento.

redazione

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK