Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara, inaugurato il "Centro Ascolto Uomini Maltrattanti" (CAM)

L'assessore Sulpizio: "Sarà la prima struttura in Abruzzo ad aiutare queste persone"

Redazione
Condividi su:

Nella giornata di venerdì, presso Via Polacchi, è stato inaugurato a Pescara il “Centro Ascolto Uomini Maltrattanti" (CAM), alla presenza del Prefetto di Pescara, Giancarlo Di Vincenzo, del sindaco Carlo Masci, dell'Assessore alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio e del coordinatore del centro Michele Poli (dell’Associazione partner "Centro di ascolto per uomini maltrattanti" di Ferrara). Presenti all'incontro anche i rappresentanti delle autorità militari.

Si tratta di un progetto-pilota voluto dal Comune di Pescara e finanziato dalla Regione Abruzzo. Il nuovo centro, denominato ITINERE, rappresenta il potenziamento delle azioni di prevenzione e contrasto alla violenza maschile nei confronti delle donne. Un servizio che completa la capacità di intervento della Rete antiviolenza, ponendo l'attenzione sulla prevenzione del grave fenomeno del femminicidio (19 casi dall'inizio dell'anno) ma da un'altra angolazione che pone l'attenzione sull'uomo, cioè su colui che pone in essere gli atti violenti.

"Nel centro di via Polacchi - ha detto l'assessore Sulpizio - si cercherà di trovare risposte a una domanda: perché l'uomo diventa violento? Si proverà ad aiutare queste persone, grazie alla prima struttura di questo genere che nasce in Abruzzo, una delle poche in Italia. A fine anno trarremo le nostre prime conclusioni insieme agli operatori sociali del Comune e del Cam di Ferrara."

Condividi su:

Seguici su Facebook