L'Italia riparte in zona gialla. Tutte le novità

Riaprono bar e ristoranti con consumazione all'aperto, confermato il coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00. Lezioni in presenza su tutto il territorio nazionale

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Attualità
STAMPA

Da oggi, lunedì 26 aprile, gran parte dell’Italia è in zona gialla tranne Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, che saranno arancioni mentre la Sardegna è l’unica Regione in zona rossa. Da oggi saranno consentiti gli spostamenti nelle regioni con lo stesso colore mentre per spostarsi non solo nelle Regioni arancione e rosse ma anche nelle Province autonome servirà la “certificazione verde”, ovvero:

1)essere guariti dal virus (6 mesi);

2)essersi vaccinati (6 mesi);

3) test negativo al tampone (48 ore prima).

Da oggi riaprono bar e ristoranti ma la consumazione, sia a pranzo che a cena, dovrà effettuarsi all’aperto. Confermato il coprifuoco dalle ore 22:00 alle 5:00. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Da oggi fino al 15 giugno 2021 si potranno effettuare le visite ad amici e parenti, una volta al giorno nelle abitazioni private, e dall’esterno si potranno ospitare 4 persone oltre a quelle conviventi nell’abitazione. Le persone che effettueranno spostamenti potranno portare con sé non solo minori ma anche persone affette da disabilità o non autosufficienti conviventi.

Nelle scuole tornano le lezioni in presenza, su tutto il territorio nazionale, in ogni ordine e grado ma nelle superiori saranno ammessi almeno il 50% degli studenti. Nelle zone rosse le lezioni in presenza saranno garantite fino ad un massimo del 75% degli studenti e saranno garantite anche le attività in laboratorio per gli studenti affetti da disabilità e con bisogni educativi speciali. Nelle zone arancioni e gialle l’attività in presenza è garantita almeno al 70% degli studenti fino ad arrivare al 100%.

Anche nelle Università, da oggi fino al 31 luglio sia in zona gialla che arancione tornano le lezioni in presenza mentre nelle zone rosse si raccomanda di favorire la presenza degli studenti del primo anno.

Tornano gli spettacoli, cinema, concerti con la presenza del pubblico, con una capienza di 500 persone nei locali chiusi mentre all’aperto 1000, utilizzando sia mascherina che distanziamento sociale.

Da oggi tornano anche le attività sportiva anche di squadra e di contatto ma senza l’utilizzo degli spogliatoi mentre dal 15 maggio riapriranno le piscine all’aperto ed il primo giugno toccherà alle palestre.

Il 15 giugno saranno ammesse le fiere e dal primo luglio congressi e convegni e sempre da questa data riapriranno anche i centri termali e parchi tematici e di divertimento.

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK