Viale Marconi, demolito lo spartitraffico

Il Comitato Strada Parco bene comune: "Un misero siparietto"

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Attualità
STAMPA

In Viale Marconi, a Pescara, è stato demolito lo spartitraficco che si trovava al semaforo, vicino la Camera di Commercio.

Dura la critica mossa dal comitato Strada Parco Bene Comune, ricordando che la vecchia Giunta Comunale, presieduta dall'ex Sindaco Alessandrini, prevedeva  due corsie riservate agli autobus, zero isole salvagente e persino la pista ciclabile.

Il comunicato:

"Il progetto della Giunta Marco Alessandrini prevedeva due corsie riservate agli autobus, zero isole salvagente e persino la pista ciclabile.

È stato bocciato da commercianti e residenti a causa della perdita conseguente di posti auto, giudicati prevalenti per la qualità dell’aria e della vita della gente.

L’assessore Civitarese, promotore dell’iniziativa progettuale, fu costretto alle dimissioni in polemica col sindaco che non lo aveva sostenuto. Questi i fatti, documentati e inconfutabili.

Oggi, dopo la demolizione delle isole salvagente nuove di zecca, con tanto di segnaletica orizzontale e verticale, non si dimette nessuno dei responsabili di questo misero siparietto?

Ma non era stato scritto e sostenuto che le isole salvagente, scambiate grossolanamente per banchine di fermata, sarebbero state appena un pochino rimodellate e ridimensionate, senza spese indebite per la fiscalità generale?

Il Comitato Strada Parco bene comune rivendica il merito civile di aver segnalato in tempo utile all’Amministrazione comunale di Pescara i macroscopici errori progettuali a cui oggi si è dovuto rimediare, dopo lunghi mesi di indugi e tentennamenti."

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK