Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il presidente D'Alfonso ha incontrato i vertici Trenitalia e Rfi

Obiettivo: potenziare la rete ferroviaria regionale

Condividi su:

Il governatore abruzzese ha incontrato i vertici nazionali di Trenitalia e Rfi per mettere in luce le priorità sulle quali bisogna intervenire: la necessità di sbloccare 350 milioni di euro disponibili sul bilancio delle Ferrovie dello Stato per consentire la riduzione dei tempi di percorrenza per la Pescara-Bologna, elevando la velocità a 200 km orari attraverso un diverso contratto di servizio. Poi la Pescara-Roma che, attraverso una serie di accorgimenti tecnici (deviatoi a 60 km/h invece degli attuali 30, controllo centralizzato del traffico, ingresso contemporaneo di due treni in stazione) e l'arrivo di nuovo materiale rotabile, vedrà ridurre di 50-60 minuti il tempo di percorrenza. Infine, per la Pescara-L'Aquila si può arrivare ad un tempo di percorrenza di 75-80 minuti passando da Pratola Peligna e recuperando un tratto ferroviario in disuso che attualmente risulta essere nelle disponibilità di cantiere di Rfi. "Un Abruzzo - ha spiegato D'Alfonso - più vicino alle esigenze dei cittadini con il miglioramento delle vie di comunicazione, sanando un deficit infrastrutturale attraverso l'adeguamento delle linee ferroviarie dei pendolari e le opere stradali".

In sede di riunione sono state affrontate inoltre altre esigenze legate al territorio regionale, come l'area del vastese e dell'aquilano, nonchè il completamento del FondoValle Sangro grazie alla collaborazione anche di ANAS.

Condividi su:

Seguici su Facebook