Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lorenzo Sospiri attacca la politica autoreferenziale di D'Alfonso

Parte dei fondi destinati alla tutela alluvioni, deviati sull’ abbattimento dell’Ex Cofa

Condividi su:

Lorenzo Sospiri, Capogruppo Forza Italia in Consiglio regionale, denuncia la politica promozionale di Luciano D’Alfonso a fronte dei reali problemi da risolvere.
Nel corso della seduta del Consiglio regionale del 14 agosto scorso,è stata discussa e approvata una variazione di bilancio che, tra gli altri punti, prevedeva uno stanziamento di 948mila euro da destinare all'abbattimento dell'ex Cofa di Pescara. Tale intervento prevede la riduzione della voce di spesa per le risorse del capitolo destinato alla difesa del suolo, problematica che l’inverno scorso ha tenuto banco per mesi, dati gli ingenti danni subiti dalla popolazione, per le forti alluvioni. “Una scelta politica dettata più per non smentire le promesse fatte dal Presidente D'Alfonso in campagna elettorale, che dalla reale necessità di quel provvedimento- afferma Sospiri- dato che il Comune di Pescara non ha ancora approvato i necessari e propedeutici strumenti urbanistici per l'ex Cofa. Il risultato è che quel denaro rischia di rimanere congelato non si sa per quanto tempo, mentre con la finalità originaria, sarebbe potuto a esempio essere immediatamente impiegato per la messa in sicurezza del costone di Chieti. Questa è solo una delle dimostrazioni del modo di amministrare del governo D'Alfonso: dare risalto a operazioni che garantiscono un ritorno di immagine, lasciando in secondo piano le vere priorità. Rimaniamo ancora in attesa di conoscere come verranno utilizzati i 40 milioni di euro del "tesoretto" lasciato in eredità dal Presidente Chiodi a D'Alfonso: l'auspicio è che una parte consistente di quella somma venga destinata agli interventi di riparazione e messa in sicurezza dei danni provocati dalle alluvioni del dicembre dello scorso anno, che misero in ginocchio anche la città di Pescara”.

Condividi su:

Seguici su Facebook