Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nail art: una professione in cui mostrare le unghie

Un’opportunità di lavoro, un mestiere in cui investire.

Condividi su:


Nelle donne c’è sempre stata la passione per le unghie e sin dall’antichità si adottavano vari stratagemmi per evidenziarne la bellezza. Emblema di uno status sociale elevato, la cura della mano, ha da sempre ispirato poeti e letterati.
E proprio una donna, Claudia Cesareo, concessionario Italia di Abc Nailstore International, delle unghie non solo ne ha fatto un’arte, ma le ha sapute mostrare con grinta a caparbietà, arrivando in Abruzzo otto anni fa, dopo una vita in Germania.
Le difficoltà lavorative regionali, le tante illusioni che spesso questa regione spegne, non hanno fermato il desiderio di Claudia di affermarsi sul lavoro, non più come consulente software per le imprese come in Germania, ma come esperta della sua più grande passione: la cura delle unghie.
Professionalità non riconosciuta in Italia, la onicotecnica è l’arte di costruzione, ricostruzione, applicazione (e decorazione) di unghie artificiali, ambito in cui invece è possibile specializzarsi ad alti livelli all’estero.
Decisa a portare in Italia questa professione, Claudia Cesareo si è ampiamente specializzata nel settore grazie a numerosi corsi in Germania, dove  ha studiato l’unghia da un punto di vista tecnico, chimico, patologico ed estetico. È nata così la proposta da parte della stessa azienda formatrice, di farla diventare il loro referente italiano per lo sviluppo del marchio Abc Nailstore International, sia per la cura dell’unghia che per la formazione di giovani professionisti del settore.


Dal 2009 Claudia Cesareo sta, infatti, guidando con entusiasmo il suo centro a Pescara, a cui si affiancano partner academy per la formazione di nuovi titolari di punti vendita nazionali. Nonostante la famigerata crisi economica che attanaglia gli italiani, questo settore non sembra subire flessioni, perché come spiega la dott.ssa Cesareo “ le persone facendo molta fatica nella vita quotidiana, sono disposti a coccolarsi di più, a spendere per scegliere il meglio. Sbaglia chi punta tutto sul prezzo, abbassando la qualità e pensando erroneamente di mantenere la clientela”. I dati di fatturato di questo marchio, infatti evidenziano, come l’efficienza del servizio, la durevolezza dei prodotti e la salute prolungata delle mani, convincano i clienti a spendere di più, certi di ottenere risultati ottimali.
Che scelte quindi fa oggi il consumatore reale, al di là delle statistiche e delle lamentele promulgate dai media?


Domani 20 ottobre, nel pomeriggio, Abc Nailstore International darà prova del loro modus operandi, in un workshop gratuito sul trattamento dell’unghia con french da salone, presso la fiera Pescara Fitness & Beauty.
Donne e uomini pertanto sono avvisati, se siete attenti alla vostra bellezza, dovete affidarvi alla tecnica tedesca.

Condividi su:

Seguici su Facebook