Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Stop del Pescara a Vicenza

I biancazzurri, che non demeritano, puniti dalle solite distrazioni difensive

Condividi su:

Alla fine il risultato più giusto era la divisione della posta in palio, il Pescara non ha demeritato, subisce il primo gol su solita distrazione difensiva.

Il Vicenza batte 2-1 il Pescara al Menti nell’anticipo della nona giornata di Serie B. La squadra veneta passa in vantaggio al 37’ con una prodezza di Cocco e raddoppia al 74’ su rigore (dubbio) di Di Gennaro. Dannunziani in inferiorità numerica dal 64’ per l’espulsione (discutibile) di Zuparic, accorciano le distanze al 78’ con un penalty trasformato da Maniero. Per il Vicenza è il secondo successo in campionato, il Pescara cade dopo due successi consecutivi.

1′  pt, inizio a ritmi vertiginosi del Vicenza: magia di D. Di Gennaro per il cross teso di Sampirisi respinto con affanno dalla difesa abruzzese.6'pt, Melchiorri, lanciato da Politano, viene fermato dalla bandierina alzata per fuorigioco. Le immagini però danno torto al guardalinee. 11' pt, Primo tentativo del Pescara: Melchiorri serve in area Politano che si infila tra le linee del Vicenza ma il tiro  viene parato da Bremec. Pescara in avanti ci prova prima con Pasquato poi Appelt Pires prova il tiro da fuori area ma la palla diventa preda di Bremec. Ci prova Guana ma la difesa vicentina controlla. 21' pt, ancora occasione per il Pescara con Melchiorri che tentenna  troppo prima di tirare entra in area, nessun compagno è pronto a raccogliere il passaggio finale. 25' pt, Di Gennaro prova il tiro da fuori area ma Guana stoppa il suo tiro. 28' Melchiorri entra in area  ma viene buttato giù in area di rigore, Figliomeni utilizza il corpo. L'intervento sembra regolare. Al 37′ su assist di Ragusa, Laverone si libera di Zampano e serve di esterno fa partire un cross al centro dell’area di rigore dove Cocco, tutto solo aiutato dall’errato posizione dei due centrali Cosic e Zuparic con una girata a volo fulmina Aresti, portando il Vicenza in vantaggio. 45' pt, Su cross dalla destra Figliomeni cerca lo specchio della porta ma il tiro è preda facile di Aresti.

Il primo tempo finisce con il Vicenza in vantaggio 1-0 sul Pescara. Decide la rete di Cocco. La squadra di Baroni non è apparsa finora molto incisiva.

Si riprende al 52' gol annullato al Pescara: Politano si accentra, lascia partire il sinistro che finisce sul corpo di Melchiorri, carambola in rete ma l’attaccante dannunziano era in fuorigioco. 56' sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Di Gennaro, Cocco colpisce nettamente con la mano a braccio altissimo il pallone che termina in rete. L’arbitro annulla il gol al Vicenza. 59' Ragusa sfiora il 2-0 con un siluro, palla di poco alta. 63' Veneti ancora pericolosissimi, questa volta con Cocco di testa in tuffo. 64' Espulso Zuparic, reo di aver fermato Ragusa lanciato a rete.  72′ fuga di Ragusa in area del Pescara il suo tiro viene ribattuto da Salamon, riprende Ragusa ma viene atterrato da Pucino, l’arbitro decreta il penalty che Di Gennaro trasforma. Pescara in avanti al 77' Camisa mette a terra in area di rigore Melchiorri lanciato a rete. Ineccepibile il rigore che Maniero trasforma. 80' Laverone dai 25 metri colpisce la traversa, la palla sbatte sul montante e torna in campo. 86' il Pescara per un intervento molto dubbio in area di Di Gennaro su Pucino reclama un calcio di rigore. Il fallo sembra esserci ma il primo contatto avviene fuori area.

La gara finisce con il Pescara che cerca il gol del pari con Lazzari il tiro finisce di poco alta. Ora in classifica il Vicenza sale a quota 10 scavalcando il Pescara fermo a 9 punti. Sabato a Pescara arriva il Carpi. Il Vicenza si recherà a Catania.

VICENZA (3 – 4 – 1 - 2): Bremec, Camisa, Figliomeni, Garcia, Laverone, Sbrissa ( 65’ Sciacca), Cinelli, Sampirisi ( 37’ st Brighenti), Di Gennaro, Ragusa, Cocco. In panca: Vigorito, Moretti, Alhassan, Giacomelli, Spiridonovic, Gerbaudo, Lores.  Coach: Giovanni  Lopez.

PESCARA (4 – 3 - 3): Aresti Pucino, Cosic, Zuparic, Zampano, Guana ( 65’ Salamon), Appelt, Bjarnason ( 38’ st, Lazzari), Politano, Melchiorri, Pasquato ( Maniero). In panca: Fiorillo, Pesoli, Sowe, Salamon, Nielsen, Pogba, Memushaj. Coach: Marco Baroni.

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna
Reti: 36, pt. Cocco, 28’ st, Di Gennaro ( rig), 33 st, Maniero ( rig).
Ammoniti: Figliomeni, Cocco, Laverone, Pucino, Cinelli.
Espulso: 19’ st, Zuparic .

Il campionatori serie B prosegue con il seguente programma:

BOLOGNA – VARESE
BRESCIA – PRO VERCELLI
CARPI – LATINA
FROSINONE – MODENA
LANCIANO – PERUGIA
SPEZIA – CATANIA
TERNANA – LIVORNO
TRAPANI – CROTONE
Domenica 19/10 h.18.00
BARI – AVELLINO

Lunedì 20/10 h.20.30
CITTADELLA – VIRTUS ENTELLA

Classifica marcatori:

6) Castaldo (Avellino)
5)  Maniero ( Pescara), Rosina (Catania)
4) Coralli (Cittadella), Gerardi (Cittadella), - Cerri (Lanciano), Vastola (Lanciano), Melchiorri (Pescara), Marchi (Pro Vercelli), Mancosu (Trapani)
3) Caputo e De Luca (Bari), Calaiò (Catania), Sansovini (Entella), Ciofani (Frosinone), Dionisi (Frosinone), Thiam (Lanciano) Sforzini (Latina) Cutolo (Livorno) Vantaggiato (Livorno), Granoche (Modena), Falcinelli (Perugia), Pasquato (Pescara), Cocco (Vicenza), Catellani (Spezia), Avenatti (Ternana), Lupoli (Varese), Neto Pereira (Varese), Ragusa (Vicenza)

Condividi su:

Seguici su Facebook