Coldiretti propone la pizza italiana come patrimonio dell’Unesco

Semplicemente italiana, tradizione tricolore

| di Elena Prizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

La tutela dell’identità nazionale e del modo di lavorare le materie prime della nostra Italia, restano sempre i valori di riferimento della Coldiretti. Si è aperta la tre giorni di pizza, calzoni e focacce presso il Mercato di Campagna Amica di via Paolucci di Pescara, dal 20 al 22 novembre.

L’intento di Coldiretti si conferma quello di promuovere e difendere il made in Italy, presentando una petizione nazionale per il riconoscimento dell’arte della pizza, quale patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Ricordiamo che in passato già la Dieta Mediterranea è stata tutelata e ricollegata all’identità nazionale.

Il presidente regionale Colidretti, Domenico Pasetti evidenzia come “il riconoscimento dell’Unesco avrebbe un valore straordinario per l’Italia, nazione dove la cultura alimentare è più radicata ed in cui la pizza rappresenta un simbolo dell’identità nazionale”.

Spesso questo prodotto tanto noto ed amato nel mondo, è preparato con ingredienti contraffati e di scarse qualità organolettiche e nutrizionali, a partire dalla sua materia principale: il grano. Forte è infatti il dibattito odierno sulla salubrità delle farine in commercio, sulle tante allergie presenti tra i consumatori e sugli scarsi controlli igienico sanitari delle navi che trasportano questa preziosa merce.

Tante sono inoltre le mozzarelle ottenute non con il latte, ma con dei semilavorati industriali, noti come cagliate, e l’utilizzo di pomodori cinesi ed oli di dubbia provenienza presenti anche nei nostri supermercati. Coldiretti propone ai consumatori una risposta a questa non cultura alimentare, rilanciando i veri prodotti nazionali, garantendone la salubrità e la filiera produttiva.

In occasione dl’inaugurazione della tre giorni, sono intervenuti sei pizzaioli regionali per esaltare i sapori abruzzesi e ricordare l’adesione delle loro pizzerie all’iniziativa Coldiretti Campagna Amica nel Piatto, che propone esclusivamente i sapori del territorio certificati e controllati. I pizzaioli hanno così magistralmente preparato, con ingredienti a km zero, innovative e gustose pizze con la ventricina vastese, le patate di Avezzano, il peperone di Altino, la scamorza ed il pecorino abruzzese, lo zafferano di Navelli ed il pesce fresco del mare Adriatico.

Semplicemente italiana è un evento aperto a tutta la cittadinanza, che potrà gustare non solo le pizze ma anche le birre agricole come la Golden Rose, pluripremiata a livello regionale e nazionale per le sue peculiarità. L’orzo utilizzato per la produzione della birra è seminato e raccolto dagli stessi produttori che ne valutano il punto di maturazione per la maltazione.

L’Abruzzo quindi rilancia ancora una volta l’identità del suo territorio e la grande ricchezza agroalimentare che la caratterizza.

Elena Prizzi

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK