Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La mostra “Percorso Liberty Ville Dannunziane a Pescara”

Condividi su:

Una interessante manifestazione si è svolta presso l’Aurum di Pescara dalle ore 17.00  con  apertura straordinaria e visita alla mostra dal titolo “Percorso Liberty Ville Dannunziane a Pescara” nella sala espositiva dell’Archivio di Stato di Pescara, ubicato in Via C. De Titta,1. Successivamente i numerosi visitatori hanno potuto ammirare, nella parte antistante dell’Aurum, l’esposizione di macchine d’epoca curata dall’Od Motors Club d’Abruzzo e partecipare  alla visita guidata alle ville liberty nel Rione Pineta di Pescara, curata dall’Architetto

Anita Boccuccia. L‘evento di grande rilievo si inserisce nell’ambito del progetto EXPO E TERRITORI della Presidenza del Consiglio dei Ministri.L’itinerario Liberty  anni ‘20/30 è partito dall’Aurum, ex Kursaal, inizialmente luogo d’incontro della borghesia del 900 ed in seguito distilleria ed oggi luogo di cultura ed arte della città ed è proseguito con la visita a 14 ville: Villino Clerico, Villino Costanzo Lodovico,Villino Marino- Cipollone, Villa Pace, Villino Geniola, Villa Coen, Villino Maria Teresa, Villino Giammaria, Villino Zecca, Villa Anna, Villino Di Girolamo, Villino Scolozzi, Villa Anna Minchilli, Villino La Porta. 

La descrizione dettagliata  delle ville dannunziane è  riportato nel catalogo  “L’Altra Pescara - Sogno per l’Abruzzo” edito dalla Sigraf 2011, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Un importante e minuzioso lavoro ha caratterizzato le targhe storiche che compongono il percorso  delle ville dannunziane, ideate dall’Arch. Anita Boccuccia, lavoro nato dallo studio dei documenti originari dell’Archivio di Stato di Pescara, della Conservatoria di Pescara e Chieti, della Soprintendenza BAP Abruzzo per divulgare la storia architettonica degli edifici fatta di stili, di strutture e decori e per far conoscere l’assetto urbanistico secondo il Piano regolatore del 1910 del progettista Ing. Antonino Liberi, come Città Giardino.Una memoria urbanistica della città di Pescara da tutelare. Ad ogni villino corrispondeva una macchina d’epoca del tempo.

Fra i presenti il Presidente di Italia Nostra di Pescara, Domenico Valente.

Foto Michele Raho

Condividi su:

Seguici su Facebook