Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Mangia, studia, ama

A Loreto Aprutino la premiazione della Pagella d’oro e l’inaugurazione del Book crossing

| di Francesca Di Giovanni
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Si è svolta ieri, domenica 21 giugno, la cerimonia di premiazione degli alunni più meritevoli delle classi I, II e III media dell’Istituto Comprensivo di Loreto Aprutino. Dalle ore 17.30 il parco giochi del paese ha preso vita ospitando grandi e piccini accorsi per passare un pomeriggio all’insegna della cultura.
La Pro Loco Aprutina ha organizzato una giornata di festeggiamenti volta alla promozione culturale del territorio, fondendo alle discipline scolastiche il piacere di una buona lettura: la dignitosa fine del percorso di studi dell’anno 2015 è stata celebrata inaugurando un punto di Book crossing, seguito dal reading di due artisti indigeni. Alessia Vadini, in qualità di rappresentate dell’associazione e presentatrice, ha diretto i lavori passando la parola al presidente del comitato provinciale dell'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia Pasqualino Di Gregorio e al presidente locale Antonello Antico che hanno mostrato il proprio entusiasmo nel vedere i risultati raggiunti in un anno di attività orientate verso il rilancio delle eccellenze del territorio. A seguito dei saluti di rito dell’amministrazione comunale riportati dall’assessore Antonio Acciavatti, è stata Donatella Granchelli della biblioteca comunale a fare onore alla teca che ospiterà i libri da scambiare; un progetto innovativo ed in linea con la mutevole società che consentirà a chiunque di condividere le proprie emozioni cartacee con i concittadini, entrando a far parte di un circuito nazionale che permetterà l’avvicinamento alla lettura anche da parte di chi fino ad oggi ne era a digiuno.  Libri per bambini, per adulti ed in lingua inglese di ogni genere, come una vera e propria biblioteca all’aperto installata in un punto strategico del paese, con la speranza di poter creare altri cloni nelle contrade e di far arrivare i volumi presenti in diverse parti d’Italia e d’Europa. La stessa dottoressa Granchelli si vede fiduciosa a riguardo, in quando Loreto vanta un elevato interesse nei confronti della cultura, espressa non soltanto con i numerosi libri presi in prestito ogni anno, ma anche con la partecipazione alle diverse attività, i cui attori spaziano dai bambini più piccoli sino al popolo dei nonni. D’accordo con lei anche la dirigente scolastica Lorella Romano, che ha potuto toccare con mano la risposta positiva dei suoi alunni, di cui ha costanti conferme e dimostrazioni.
Un ospite d’eccezione ha contribuito alla premiazione dei 3 giovani promettenti, l’artista e vice direttore dell’Accademia delle belle arti de L’Aquila Sergio Sarra ha consegnato il premio a Sophie Giancaterino della classe II; Federico Russi della I è stato omaggiato dalla preside Romano e Gisa Romano di III ha ricevuto il passaggio del testimone da parte di Greta Di Quinzio, la quale vinse la Pagella d’oro nel 2011. L’artista internazionale è stato accolto con calore ed ha dimostrato il proprio apprezzamento nei confronti di un’idea che servirà al rilancio culturale, perché solo attraverso l’allenamento e la pratica si può far riemergere l’interesse nei confronti dello studio. A coronare la manifestazione sono stati due scrittori locali, Mirko Torelli e Donatella Di Pietrantonio, che hanno dedicato ai presenti la lettura di alcuni brani delle loro opere. Mirko, poeta e regista, ha messo a nudo le proprie emozioni attraverso le sue poesie e si è dichiarato certo della buona riuscita del Book crossing, in quanto è solo venendo a contatto diretto, toccando, sfogliando ed annusando un libro, che si può cominciare il percorso verso il sapere. Donatella Di Pietrantonio ha commosso il pubblico che si è immedesimato nel suo racconto e ha lasciato il suo pensiero positivo nei confronti di un’iniziativa che abbatte le barriere sociali ed economiche. Il potere della cultura non ha limiti e a dimostrarlo è stato il sole che ha baciato le teste dei loretesi a fine serata, come a ricordargli che sono loro gli artefici ed i beneficiari di ciò che il team del presidente Antico ha creato con passione e con l’auspicio di riproporlo ancora nei prossimi anni.

Francesca Di Giovanni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK