Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Trofeo Matteotti. Melilla: "Sindaco Alessandrini e Presidente D'Alfonso risolvano il problema"

Condividi su:

Non consentire la realizzazione dell'edizione 2016 del Trofeo Matteotti è una scelta grave che il Comune di Pescara e la Regione Abruzzo devono scongiurare mettendo in piedi subito un tavolo di lavoro con il Presidente Ricci. 

Il Trofeo Matteotti è una delle classiche più importanti del ciclismo italiano ed è nato a Pescara grazie all'indimenticabile Perna quando la nostra Città era un cumulo di macerie per le distruzioni provocate all'80% degli edifici dai bombardamenti americani. Morirono allora 5 mila pescaresi, dieci volte di più di tutti i nostri soldati morti nei vari fronti della seconda guerra mondiale. Quella gara simboleggiava la Rinascita e, anche nel nome scelto di Giacomo Matteotti, segnava la stagione della democrazia dopo la dittatura del qualunquismo guerrafondaio del fascismo. 

Per questa gara vengono a Pescara ciclisti e amanti di questo sport provenienti da tutta Italia con un beneficio anche economico e turistico. Perché sottovalutare questo evento? Si sono trovati soldi pubblici per concerti e iniziative anche meno importanti, si può fare appello anche alle forze economiche e imprenditoriali. 

Insomma chiedo al Sindaco Alessandrini e al Presidente D'Alfonso, di cui apprezzo il lavoro e lo stile istituzionale, di adoperarsi subito per trovare insieme a Ricci e agli organizzatori, nelle prossime ore, una soluzione. Risolvere questa vicenda sarebbe indice di grande autorevolezza e responsabilità.

Muoviamoci subito e bene.

 

Gianni Melilla, Deputato Sel/SI 


 

Condividi su:

Seguici su Facebook