Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Amore, adulterio, separazione.Aurora D'Errico presenta il suo librio alla Libreria Mondadori

Condividi su:

Sarà presentato sabato 5 novembre alle ore 17:00 presso la libreria Mondadori Point di via Bologna"Amore, adulterio e separazione" il libro di Aurora d' Errico edito dalla BookSprint Edizioni e fruibile sia in versione cartacea che in quella elettronica. Saranno presenti la Dott.ssa Nicoletta Verì, l'avvocato Romita e il giornalista dott. Luca Pompei.

L'avvocato Aurora d'Errico nel suo libro affronta le tematiche del diritto di famiglia, del divorzio, della separazione, partendo dalle nozioni base del diritto, senza però tralasciare gli aspetti più sentimentali e psicologici di una delle questioni da sempre più complesse del vivere umano: l'amore, in particolare con tutte le sue implicazioni legate all'infedeltà. Il saggio

Il libro, a metà tra un saggio e un romanzo, presenta una parte centrale dettagliata di carattere prevalentemente giuridico, mentre la parte iniziale e le conclusioni sono, più romanzate ma non per questo meno interessanti. Quello che guida la mano dell'autrice, è il senso spiccato di preservazione dell'amore, di un sentimento autentico e troppe volte sottinteso e sopraffatto da frivolezze e mancanze talvolta imperdonabili.

L'autrice descrive quali sono i meccanismi che spingono al tradimento e come affrontare l'iter della separazione, inoltre con le sue considerazioni offre spunti interessanti di riflessione sulla famiglia, sull'amore e sulla fiducia. Con uno stile delicato e leggero che stempera la pesantezza ruotante intorno ad un argomento serio e di estrema attualità, l'autrice si sofferma anche sull'importanza della libertà individuale e quindi non per forza parallela al rapporto amoroso.

Aurora d'Errico, spirito dinamico e intraprendente, è alla sua prima pubblicazione, anche se ha scritto alcune poesie e racconti ancora inediti. Vive a Pescara e oltre a svolgere la professione di avvocato, si occupa di alcune associazioni culturali.

Condividi su:

Seguici su Facebook