Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Farindola: pecorino, montagna e arte

Dal 27 luglio al 10 agosto torna l’International Arts Festival

| di Francesca Di Giovanni
| Categoria: Musica e Spettacolo | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Estate ricca di avvenimenti per Farindola che, oltre alle consuete celebrazioni dei frutti della propria terra, rende omaggio all’arte con un evento internazionale della durata di 2 settimane. Dal 27 luglio al 10 agosto, 10 artisti, provenienti da tutto il mondo, si avvarranno dei suggestivi scenari, da cui prende origine il rinomato pecorino, per dar libero sfogo alla propria vena creativa.

Giunto alla sua seconda edizione, il FIAF (Farindola International Arts Festival) riconferma il forte legame con la cultura che hanno gli abitanti del grazioso borgo montano e, con esso, il desiderio di ampliare i già numerosi tesori di cui si avvale. Famoso per i prodotti gastronomici rinomati e le antiche tradizioni mantenute ancora vive, a breve verrà riconosciuto all’estero anche grazie all’operato di alcuni pittori e scultori internazionali che avranno tratto benefici dall’aria pura proveniente dal Parco Nazionale del Gran Sasso. Un gruppo di ragazzi, guidati da Martina Borgheggiani e con la direzione artistica di Paul Critchley, ha organizzato una “vacanza-studio” della durata di 15 giorni per favorire la creazione di opere di diverso genere con un unico elemento comune: sperimentare la vita da farindolese. Il programma non prevede alcuna indicazione specifica, se non quella di condividere gli attimi del quotidiano rupestre, consumare pasti tipici, bearsi dello splendido panorama e partecipare alla vita di paese. Oltre a vitto e alloggio offerti, avranno anche la possibilità di prender parte gratuitamente alle abituali manifestazioni estive, quali Camminarmangiando e la Sagra del pecorino. I protagonisti del 2016 sono: Nicky Browne, Laura Burke, Annie Coxey, Margreet Duursema, Rian Geurts, Marco Menato,  Oliver rennert, Justyna Wojnowska, Walter Zuccarini.

«Il nostro obiettivo – spiegano i ragazzi della neonata associazione FIAF – è quello di animare il centro storico con una situazione inusuale e stimolante, nonché render onore a territorio, storia e tradizioni, che andrebbero rivalutati maggiormente. Gli artisti che saremo lieti di accogliere, devono avere animi profondi e occhi sensibili che sappiano captare la magia del nostro paese, per poi trasformarla in arte». Accanto a loro, a supporto di questa nuova realtà, ci saranno l’amministrazione comunale, le associazioni locali, i proprietari di attività commerciali e le DMC che, come loro, credono alla valorizzazione culturale di Farindola. Nessun aspetto fondamentale per il benessere degli ospiti verrà tralasciato e, a metà percorso, avranno l’occasione di partecipare, insieme agli abitanti del circondario, ad una serata di festeggiamenti in loro onore: il primo agosto, sotto le stelle della piscina comunale, ci sarà la presentazione del libro "Aurore Lugubri" di Giorgio Napoletano, seguita dalla musica degli Old Whiskey Blues Experience e del dj Dimitri Colangeli. Anche in questo contesto non mancherà il collante sociale tanto apprezzato dagli abruzzesi, ovvero il buon cibo accompagnato da un buon bicchiere.

Francesca Di Giovanni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK