Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rocambolesco 2-2 tra Salernitana e Pescara. L'ex Donnarumma punisce i bianco azzurri

La squadra di Oddo si fa riacciuffare nei minuti finali dall'ex di turno

Condividi su:

All' Arechi di Salerno, questo pomeriggio è andato in scena il match tra i padroni di casa della Salernitana e il Pescara. Menichini manda in campo Terracciano tra i pali, difesa con Ceccarelli, Bernardini, Empereur e Franco, centrocampo con Odjer, Pestrin, Zito e Oikonomidis, in avanti il duo Donnarumma-Coda. Risponde il Pescara con Fiorillo tra i pali, difesa con Zampano, Fornasier, Zuparic e Mazzotta, a centrocampo agiscono Memushaj, Verre e Mandragora, a sostegno degli attaccanti Lapadula e Caprari.

La Cronaca

Al 6' Pescara in vantaggio, ma la rete viene annullata per il fuorigioco di Lapadula. Al 11' Salernitana pericolosa con Coda, che approfitta di un retro passaggio errato di Benali e conclude di poco a lato. Al 16' Salernitana in vantaggio: Donnarumma sfugge a Fornasier, Fiorillo esce a valanga sul giocatore atterrandolo in area di rigore. Dal dischetto si presenta Coda che sigla l'1-0 per i padroni di casa. 

Dura solo 9 minuti il vantaggio della Salernitana. Al 25' Caprari serve Lapadula in area di rigore, stop dell'attaccante che controlla e in mezzo a due avversari conclude a rete battendo Terracciano. Il Pescara pareggia 1-1, con la quindicesima rete dell'attaccante torinese. Tutto da rifare per la Salernitana.

Al 27' Salernitana pericolosa, ancora Coda sfugge al controllo dei difensori biancoazzurri e conclude colpendo l'esterno della rete. Al 31' punizione per la Salernitana: Zito dalla distanza impegna Fiorillo che devia in corner.

Al 32' Occasione per il Pescara, Lapadula a tu per tu con Terracciano calcia addosso al portiere. Al 42' episodio chiave del match: Zito entra in maniera scomposta su Memushaj: l'arbitro non ha dubbi, è rosso diretto. Salernitana in 10 uomini.

Dopo due minuti di recupero termina il primo tempo con il punteggio di 1-1. Il Pescara non è sembrato spumeggiante come nelle precedenti partite, anzi, a tratti ha sofferto il gioco dei campani. 

Nella ripresa nessun cambio. Al 51' tiro di Memushaj, deviazione provvidenziale di Empereur. Al 53' ribaltamento di fronte, tiro di Caprari che esce di poco a lato. Al 59' Lapadula controlla, si gira in area ma la conclusione è di poco alta sopra la traversa.

Al 62' si ristabilisce la parità numerica: espulso Caprari per un fallo ingenuo su un giocatore campano, doppia ammonizione per il classe 1993. Al 69' gol del Pescara: magistrale assist di Lapadula per Verde che non sbaglia e insacca il gol del 1-2 con la deviazione di Franco.

Al 70' Zuparic in area di rigore presumibilmente tocca con la mano, giallo e calcio di rigore. Dal dischetto si ripresenta Coda, ma Fiorillo intuisce e para il penalty, il punteggio è ancora sul 1-2.

Al 82'  Lapadula al limite dell'area, conclude a rete ma Terracciano devia in corner. Al 84' pareggia la Salernitana: cross di Ceccarelli, Donnarumma con il petto da solo mette in rete siglando il gol del 2-2. Al 93' Salernitana in 9: espulso Empereur.

Dopo 4 minuti di recupero, la partita termina sul 2-2. Il Pescara sale a 47 punti, continua la scia positiva dei risultati utli, ma si interrompe quella delle vittorie. Venerdì i biancoazzurri affronteranno all'Adriatico il Vicenza.

Condividi su:

Seguici su Facebook