Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Pescara-Perugia 2-1, Sottil: "Andremo al Curi per ripetere il secondo tempo"

Così il tecnico dei biancazzurri nel post-gara dell'Adriatico

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il Pescara si è aggiudicato il primo match dei play-out contro il Perugia dell'ex Oddo per 2-1 (vantaggio umbro con Kouan, pareggio e rimonta con Galano e Maniero). Così il tecnico Sottil in conferenza stampa:

"Abbiamo trovato poco Palmiero anche se qualche giocata siamo stati bravi, eravamo un po' frenati, non riuscivamo a trovare le geometrie giuste e la squadra è stata molto brava perché chiesi di rimanere in partita.

Queste giocate le vedo sempre in allenamento, nel secondo tempo siamo venuti fuori e potevamo fare il terzo gol.  Abbiamo vinto il primo tempo e adesso ci toccherà il secondo. Sono partite molto equilibrate ed ero fiducioso sulla reazione della squadra, se non avessimo ribaltato la partita avrei fatto entrare Clemenza. È normale che negli ultimi 5’ abbiamo difeso bene.  Abbiamo lavorato sull’intensità e rapidità, hanno fatto bene in avanti glia attaccanti e anche i centrocampisti, complimenti ai ragazzi per aver interpretato bene la gara. Mi sarei aspettato lo schieramento inziale del Perugia, non abbiamo subìto tanto anche se il loro gol è nato da un lancio del portiere. Campagnaro? È straordinario e ha dato la sua esperienza, complimenti alla sua grande esperienza.

Adesso recupereremo le energie ed andremo a Perugia per giocare come nel secondo tempo. Oggi ho visto ritmo e degli uno contro uno con Galano e Pucciarelli in velocità e per me questo vuol dire essere tambureggianti. Il finale di partita? Non ho capito cosa è successo, stavo urlando e richiamando i miei giocatori. Non voglio fare polemica ma c’era un rigore nettissimo e Gyomber doveva essere espulso.

Non capisco come non si faccia a non dare un rigore del genere con il VAR.  La ricetta per la gara di ritorno? Resettare perché non è ancora finita, ho chiesto ai ragazzi di uscire vincitori, non ci dobbiamo abbassare e questa sarà la partita da fare. Serviranno le forze di tutti nonostante molti scalpitano.

Masciangelo ha fatto bene, complimenti a lui perché ha dato molta spinta assieme a Zappa, è un ragazzo serio che si è fatto trovare pronto e queste sono le risposte che voglio.”

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK