Pescara, a Ferrara per centrare la seconda vittoria consecutiva

Oddo non potrà affidarsi a Ceter e Jaroszynski. Galano: "La vittoria con il Cittadella deve darci la consapevolezza nei nostri mezzi"

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Sport
STAMPA

Sabato si tornerà in campo ed il Pescara sarà ospite della SPAL, reduce da ben 3 vittorie consecutive e quarta in classifica a quota 12 punti. Gli abruzzesi, dal canto loro, dovranno dare continuità alla vittoria interna contro il Cittadella per muovere ancora di più la classifica ed abbandonare le zone calde. Oddo non potrà affidarsi a Ceter, infortunatosi domenica nella partita amichevole in famiglia. Gli esami strumentali hanno confermato una lesione distrattiva di 1 grado del muscolo adduttore e resterà fuori per almeno 3 settimane. Anche Jaroszynski non partirà per Ferrara a causa di un infortunio al menisco, mentre Bocchetti siederà dalla panchina. Il tecnico Oddo, nel suo 3-4-2-1, potrebbe dare spazio dal primo minuto alla punta Asencio. L'arbitro della gara del Mazza sarà Massimi della sezione di Termoli, coadiuvato da Rossi e Saccenti, mentre il quarto uomo sarà Sozza.

Christian Galano, attaccante del Pescara, non ha ancora trovato il primo gol in questo campionato. Nel post-allenamento di questa mattina, presso il Poggio degli Ulivi, il "Robben di Puglia" ha dichiarato di avere ottimi rapporti con l'allenatore, nonostante non sia stato convocato per Lecce e sia subentrato a partita in corso. Queste le parole di Galano:

“La vittoria contro il Cittadella deve darci la consapevolezza nei nostri mezzi, andremo a Ferrara per continuare su questa strada perché altrimenti non abbiamo fatto nulla. In ogni allenamento do il massimo, poi sarà il mister se farmi giocare oppure no, quello che posso fare è dare il 100%. Stiamo preparando un nuovo modulo, dove io non ho mai fatto, cerco sempre ci fare quello che mi chiede l’allenatore, poi ci riesco ed altre volte no, il mio atteggiamento è ottimo. Con Oddo nessun problema. Che ricordo ho di Marino? È una grandissima persona ed un ottimo allenatore, con lui sono stato benissimo a Vicenza e adesso lo ritroverò da avversario, spero di potergli fare un dispetto. La gente è sempre vicina a noi, anche quando i risultati non arrivavano non ci hanno mai contestato. Dobbiamo dimostrare sul campo e regalare soddisfazioni perché questa piazza merita e noi dobbiamo dare tutto per la maglia. Quanto manca il gol? Tanto, ho avuto delle difficoltà a livello tattico e spero di sbloccarmi il più presto possibile per poter regalare soddisfazioni ai tifosi.”

I PRECEDENTI: Nella loro storia SPAL e Pescara si sono incontrate a Ferrara, sempre in Serie B, ben 7 volte, frutto di 3 vittorie per gli estensi, 2 pareggi ed altrettante vittorie degli abruzzesi. Il primo incontro risale al 19 dicembre 1948, con i padroni di casa vittoriosi per 7-0. Le due squadre si rincontrarono nella stagione 74-75 con la partita che terminò 1-1. La stagione successiva la SPAL vinse sugli abruzzesi con un netto 3-0 ma il 19 giugno 1977 arrivò il primo successo in Emilia-Romagna per il Pescara con un sontuoso 2-4. Il 20 maggio 1979 il Pescara vinse nuovamente a Ferrara per 1-2. L’anno successivo, nel dicembre dell’80, la SPAL vinse 2-1, mentre l’ultimo precedente risale al primo novembre 1981, con la gara che terminò 0-0.

1948-49: SPAL-PESCARA 7-0 (SERIE B)

1974-75: SPAL-PESCARA 0-0 (SERIE B)

1975-76: SPAL-PESCARA 3-0 (SERIE B)

1976-77: SPAL-PESCARA 2-4 (SERIE B)

1978-79: SPAL-PESCARA 1-2 (SERIE B)

1980-81: SPAL-PESCARA 2-1 (SERIE B)

1981-82: SPAL-PESCARA 0-0 (SERIE B)

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK