Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Coppa Italia, il Teramo elimina il Pescara e passa ai quarti di finale

Al Bonolis i biancorossi di Guidi si sono imposti per 1-0 grazie al gol di Viero. Deludente prestazione per la squadra di Auteri

Condividi su:

Allo stadio Gaetano Bonolis il Teramo si impone nel derby, contro il Pescara, e passa meritatamente ai quarti di finale della Coppa Italia della Serie C. Ai biancorossi di Guidi è bastata una rete di Viero, nel corso della ripresa, per portare a casa una vittoria meritita. 

Dal capolugo adriatico sono giunti 341 tifosi per sostenere i biancazzurri di Gaetano Auteri, che hanno offerto una prova assai deludente. Il tecnico schiera un ampio tournover, nel suo 4-3-3, con Radaelli in porta, Frascatore e Illanes centrali con Veroli e Rasi terzini; a centrocampo Zappella, Diambo e Mirko Valdifiori, tornato in campo dopo 6 mesi di assenza tra panchina e mancate convocazioni mentre in attacco ci sono Marilungo, Clemenza e Rauti.

Anche Guidi si affida allo stesso modulo con Agostino tra i pali; Bouah, Bellicci Piacentini, Ndrecka in difesa; a centrocampo Mungo, Lombardo, Hadziosmanovic mentre in attacco ci sono l'ex Avellino Berardotto, Rosso e Montaperto.

La prima occasione della gara è per i padroni di casa, da calcio franco, battuto da Montaperto dai 20 metri con la palla che finisce alta sopra la porta difesa da Radaelli. Un minuto dopo arriva anche la prima chance per i biancazzurri: calcio d'angolo battuto da Valdifiori, pallone in mezzo per Marilungo che serve Illanes con quest'ultimo che calcia di prima intenzione, la sfera termina in curva. 

Al 22' il Teramo va vicino al vantaggio: bel filtrante di Mungo per Bouah, cross in area di rigore dove Radaelli esce con i pugni allontanando la sfera. Al 30' cross dalla destra di Zappella per Marilungo che impatta di testa il pallone verso il secondo palo ma termina sul fondo.

Poco dopo primo cambio per Guidi: fuori Bouah a causa di un infortunio, dentro Viero. Tre minuti dopo altro corner per il Delfino: sempre dalla destra battuto da Valdifiori, pallone in area per Frascatore che ci prova di testa ma Agostino para centralmente senza difficoltà.

Due minuti dopo il Diavolo va vicino all'1-0: cross dalla destra di Hadziosmanovic che pesca bene Bernardotto che calcia sul primo palo ma la sfera finsice sul fondo. Al 37' recupero di Diambo che si invola verso l'area di rigore biancorossa, riesce a servire Marilungo che calcia debolmente e Agostino para senza problemi. Il primo tempo termina 0-0 tra Teramo e Pescara, con i biancorossi che si sono resi pericolosi in molte circostanze.

Nella ripresa avvio super dei padroni di casa: Hadziosmanovic mette un pallone basso per Mungo che calcia un rigore in movimento ma viene murato da Illanes. Al 50' il Teramo passa in vantaggio: cross dalla trequarti Hadziosmanovic con il pallone che passa tutta la retroguardia biancazzurra, Viero in posizione regolare deposita il pallone in rete e batte Radaelli: 1-0. Cinque minuti dopo doppio cambio per Auteri: dentro Pompetti e Bocic al posto di Valdifiori e Marilungo. Al 61' Pompetti si procura un calcio di punzione, battutto dallo stesso centrocampista per Diambo che impatta di testa ma termina sopra la porta. Un minuto dopo occasione colossale per il Delfino: Diambo ruba palla a Mungo, il centrocampista entra in area di rigore tutto solo davanti ad Agostino ma calcia malissimo e la sfera finisce in curva. Al 65' Mungo ci prova dai 25 metri con Radaelli che si distende e allontana il pallone. Al 72' altra occasione per i biancorossi: cross basso di Ndrecka verso l'area ancora per Mungo che calcia di prima intenzione ma finsice alta sopra la porta. Due minuti dopo la squadra di Guidi resta in 10 uomini per l'espulsione di Bellucci a causa di un fall oda ultimo uomo su Bocic.

Al 77' ci prova dai 25 metri con il sinistro ma la palla termina sul fondo. All'89' occasione per il Pescara: cross dalla destra di Zappella, pallone in area di rigore per De Marchi, entrato al posto di Clemenza, che colpisce di testa ma la palla finisce sul fondo. Al 92' altra occasione del Teramo per chiudere la gara, con Malotti, subentrato al posto di Montaperto, entra in area con una serie di finte e calcia verso la porta, Radaelli è attivo respingendo la conclusione biancorossa. Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro Bordin della sezione di Bassano del Grappa mette la parola fine al match: il Teramo vince il derby battendo il Pescara per 1-0 avanzando ai quarti di finale. Per i biancazzurri ora testa al campionato, dove lunedì ci sarà la delicata trasferta di Cesena.

TABELLINO

TERAMO-PESCARA 1-0

MARCATORI: 50’ Viero (T)

TERAMO (4-3-3): Agostino; Bouah (30’ Viero), Bellucci, Piacentini, Ndrecka; Mungo, Lombardo, Hadziosmanovic; Montaperto (59’Malotti), Bernardotto (85’ Furlan), Rosso (59’Berlingea); All. Guidi

PESCARA (4-3-3): Radaelli; Frascatore (70’ Rizzo), Illanes, Veroli, Rasi; Zappella, Valdifiori (55’ Pompetti), Diambo; Clemenza (63’De Marchi), Rauti (70’ Ferrari), Marilungo (55’Bocic); All. Auteri

AMMONITI: Bellucci, Lombardo, Agostino (T), Illanes, Ferrari (P)

ESPULSI: Bellucci (T)

ARBITRO: Bordin della sezione di Bassano del Grappa

Condividi su:

Seguici su Facebook