Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Lunedì del Delfino

Un anno dopo l'altro

Condividi su:

Va agli archivi anche questo 2021 per il povero Delfino, ormai sempre più lontano dai fasti zemaniani, lì dove si ferma il ricordo di ogni tifoso innamorato dei colori biancazzurri. Il clima natalizio ci impone un editoriale più soft del consueto, con una pausa di riflessione che ci auguriamo venga utilizzata anche dalla società, nelle ultime settimane resasi protagonista, soprattutto per bocca del suo presidente, di sardoniche dichiarazioni, a metà strada fra il faceto e la presa in giro nei confronti della tifoseria.

Difficilmente, come ormai è tradizione da quando Daniele Sebastiani regge le sorti del Pescara, il mercato di gennaio potrà regalare qualche soddisfazione ai sempre più delusi sostenitori della squadra. Va detto che quest’anno il campionato ha già praticamente delineato, al termine del girone d’andata, il probabile finale di stagione, che vedrà il Delfino partecipare agli inutili play off promozione, dove quasi sicuramente non potrà che provare a superare più turni possibili, mentre l’unico posto disponibile per il salto di categoria se lo giocheranno sodalizi ben più competitivi. Quindi a poco servirebbero degli eventuali rinforzi.

Il prossimo anno, già lo sappiamo, non porterà nessuna novità, si continuerà a parlare esclusivamente di bilanci e plusvalenze, senza dare troppa importanza ai risultati sul campo, fastidioso orpello da portare avanti per chi si preoccupa solo di sbandierare i regolari pagamenti degli stipendi e le iscrizioni ai vari campionati. Anche noi saremo pertanto costretti a scrivere le solite cose, ricordando i tempi, ormai lontani, allorquando potevamo addentrarci in commenti tecnici, oggi inutili e capziosi temi, ridicolo ed esclusivo patrimonio dei giornalisti non liberi e ben vestiti.

Prima dei consueti auguri ci permettiamo un consiglio per gli acquisti, destinato ai pescaresi doc, ma anche a coloro che desiderano approfondire i principali rudimenti della cosiddetta “pescaresità”: l’ultimo romanzo dell’amico giornalista e scrittore Gianni Lussoso, dal titolo COME ERAVAMO. Una storia di ricordi e di passioni che riporta alla mente personaggi e vicende della Pescara che fu, un libro imperdibile, da leggere tutto d’un fiato e conservare gelosamente per affidarlo in futuro a figli e nipoti, in modo da tramandare gli avvenimenti più significativi che hanno fatto grande la nostra città. Per averlo basta inviare una mail a info@giannilussoso.it, oppure un messaggio in privato su Facebook precisando l’indirizzo dove l’Autore potrà spedire il volume, con o senza dedica personalizzata, secondo richiesta. Volendo può anche incontrarvi personalmente in città previo appuntamento e consegnarvi di persona il volume. Il prezzo di copertina è 15 euro che può essere pagato con una ricarica su postepay. L’Autore si impegna a spedire, sempre per vostro conto, senza aggravio di spesa, copie dovunque (di cui darete l’indirizzo anagrafico).

Numero per ricarica poste pay evolution presso bancoposta, o presso un tabaccaio con Lottomatica:

Giovanni Lussoso

n° di poste pay 5333171075740809

codice fiscale LSSGNN40C26G482C

per i bonifici: IBAN IT39S3608105138295093795105

Buon prosieguo di feste natalizie alle amiche e agli amici lettori e, come sempre, a rileggerci il prossimo anno!

 

Condividi su:

Seguici su Facebook