Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Leo Junior: "Con Pescara un legame indissolubile"

L'ex calciatore biancazzurro, dal 1987 al 1989 in città per trascorrere le vacanze

redazione
Condividi su:

Vacanze pescaresi per Leo Junior, ex calciatore del Pescara di Giovanni Galeone dal 1987 al 1989 nei due campionati di Serie A, dove videro i biancazzurri del “Profeta” trionfare a San Siro contro l'Inter di Giovanni Trapattoni ed il 2-0 all'Adriatico ai danni della Juventus.

Queste le parole di Junior rilasciate a Rete8: "Con Pescara c’è un legame indissolubile. Da quando sono andato via sono mancato solo in questi 3 anni a causa della pandemia, a dire la verità ero un po’ in ansia perché mi fa sempre piacere tornare a queste vacanze.

Come nacque tutto 35 anni fa? Fu una sfida con me stesso, venivo da una città grande ed una squadra che fece bellissime cose. Mi capitò questa città che in verità conoscevo poco però fu amore a prima vista. Trovai un’ambiente che veniva da una promozione con un grande entusiasmo, un allenatore che mi diede la possibilità di esprimermi nella miglior maniera possibile (Galeone) mentre dei compagni non ne parlo perché siamo rimasti in contatto. Sono rimasto soli 2 anni ma ne sembrano molti. In molti momenti mi sento che facciano parte di una squadra promossa in Serie A. il primo anno disputammo un grande campionato, le porte si aprono e trovi persone che ti danno la possibilità di vivere bene ed è una delle cose più importanti perché se le cose all’esterno funzionano bene all’interno del campo diventa sempre più facile.

Il 2-0 a San Siro contro l’Inter? Quei momenti rimarranno speciali, non solo per me ma anche per l’intera città. Quando incontravamo squadre come Napoli, Juve, Inter e Milan giocavamo alla pari e penso sia stato un momento di soddisfazione per tutti."

Condividi su:

Seguici su Facebook