Calcio a 5, Pescara-Luparense 1-3: Canabarro segna il suo ritorno

Col Napoli l'extrema ratio

| di Diomira Gattafoni
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Complice il Kaos infine trionfante sul Napoli, il Pescara si trattiene per un punto dal precipizio della zona rossa dei playout. La magia del 23 marzo ammortizza per un soffio le due disfatte successive, il ridondante 6-2 in quel di Rieti e la nuova mezza (1-3) ma pur sempre sconfitta casalinga. Ironia della sorte ballerina, il verdetto per le finali scudetto è destinato a giocarsi – come accadde ieri per le Final Eight – proprio contro gli uomini di Oranges. L'uomo in meno sarà Eka, quello in più Canabarro. 

Non c'è punizione senza Bertoni- Dudù inizia col replicare ad un diagonale di Caputo con una duplice offesa troppo smorzata. Bertoni interviene sullo stesso Morgado prima che, d'altro canto, Giasson riesca a stemperare una conclusione di Follador. All'8' Honorio fallisce un tap-in, favorendo il temibile avvento di Duarte. Rientrato ad hoc per compiere uno schema su punizione, Bertoni costringe Canal a punire per la prima volta Barigelli prima dell'interruzione. Segna Canabarro- Nella ripresa, visto il forcing di Mauricio, Putano rischia di lasciarci la faccia. Un inaspettato tacco di Canal impietrisce Barigelli. Il duo arbitrale nega un rigore a Jonas, il quale serve a Giasson il miglior tiro e l'occasione d'oro della stagione. Accompagnato dall'ombra di Waltinho, il 13 biancAzzurro si rinnova sfoderando un fendente miracolosamente stornato da Putano. Segno negativo per il Delfino. Honorio scaccia anche il pensiero del possibile pareggio pescarese, siglando il secondo centro per i Lupi. Si destreggia in arte e in potenza Duarte. Romano stende Waltinho ma Barigelli si oppone di piede al tiro libero di Canal. Fermato irregolarmente anche Honorio, Ercolessi libera allora il sinistro artefice dello 0-3. Sul finire Duarte sostituisce il numero 1; innesto questa volta proficuo se il Divino Jonas può agganciarsi  a Caputo, guadagnando il tiro libero dell'orgoglio biancazzurro. Va a segno l'ex mai dimenticato, 10 Canabarro, il quale – appena rientrato - manca all'appuntamento con il 2-3 splendidamente offerto da Mauricio.

PESCARA-ALTER EGO LUPARENSE 1-3 (0-1 p.t.)

PESCARA: Barigelli, Mauricio, Morgado, Jonas, Nicolodi, Dambrosio, Romano, Duarte, Canabarro, Filosofi, Giasson, Chiavaroli. All. Patriarca

ALTER EGO LUPARENSE: Putano, Caputo, Honorio, Canal, Bertoni, Ercolessi, Narhmi, Follador, Caverzan, Major, Waltinho, Morassi. All. Colini

MARCATORI: 11'08'' p.t. Canal (L), 4'55'' s.t. Honorio (L), 13'08'' t.l. Ercolessi (L), 17'07'' t.l. Canabarro (P)

AMMONITI: Duarte (P), Romano (P), Nicolodi (P), Waltinho (L), Caputo (L)

ARBITRI: Mario Filippini (Roma 1), Vincenzo Giannantonio (Campobasso) CRONO: Andrea Campi (Ciampino)  

Diomira Gattafoni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK