Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Buonasera, dottor Nisticò. Il Teatro di Mario Massari all'auditorium Petruzzi

Liberamente tratto dal romanzo omonimo di Antonio del Giudice per il #FLA 2016

| di Ileana Barigelletti
| Categoria: Arte | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il pubblico del #FLA 2106 di Pescara ha assistito, presso l'auditorium Petruzzi, alla prima dello spettacolo Buonasera, dottor Nisticò, liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Del Giudice. Si tratta di una riduzione e adattamento teatrale di Mario Massari  e Antonio Del Giudice per la regia dello stesso Massari insieme alla giovane, ma promettente Martina Gatto.

L’opera, per altro dal tema assolutamente attuale, tratta della vicenda alquanto dolorosa che colpisce l’esistenza del dottor Nisticò, brillante, ma cinico amministratore delegato della maggiore banca cittadina, che viene colpito da uno scandalo per una “mazzetta”.

Mario Massari ha saputo egregiamente intrattenere il pubblico con un monologo davvero emozionante, come i grandi attori sanno fare. Con naturalezza e maestria ha saputo esprimere tutte le emozioni, tutti gli stati d’animo di un uomo che, da una brillante carriera lavorativa di successo si è trovato a dover vivere rinchiuso nelle mura domestiche a causa di una presunta e ingiusta condanna per corruzione. Un uomo di successo qual era, amato e stimato dai figli, rivede la sua esistenza, le sue debolezze carnali, i tradimenti, le delusioni per sé e verso i suoi cari, i sensi di colpa verso il padre onesto, morto troppo giovane per lasciare un figlio nelle tante fragilità.

Il personaggio, quindi, trascorrendo un anno della sua forzata vita casalinga nelle tante riflessioni interiori, si ritrova alla fine abbandonato dalla moglie e dai figli e, quando giunge inaspettata una raccomandata che gli rende giustizia liberandolo dalla condanna, l’uomo decide di partire forse perché è pronto per una nuova vita più vera e più libera.

Applausi e ancora applausi per una recitazione davvero commovente con un tema molto attuale ed in questa atmosfera saliranno sul palco, insieme al protagonista anche l’autore e la giovane  regista per accogliere tutto  l’entusiasmo degli spettatori.

Ileana Barigelletti

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK