Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Disabili, al via le domande per eliminare le barriere architettoniche

Ferrante: "L'ambiente in cui la persona vive condiziona inevitabilmente il suo benessere"

| di Ufficio Stampa Comune di Montesilvano
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il consigliere delegato alle politiche per le DisabilitàGiuseppe Manganiello informa tutti i cittadini che il Comune di Montesilvano, ai sensi della legge 13/89, eroga contributi per opere direttamente finalizzate al superamento e/o alla eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati.

<I cittadini con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti possono richiedere un contributo a fondo perduto – spiega Manganiello - , a titolo di concorso spesa, per rimuovere barriere architettoniche che creano difficoltà di accesso e di fruibilità all'interno o all'esterno della abitazione in cui risiedono ad esempio la rampa di accesso, il servoscala, l'ascensore, l'ampliamento porte d'ingresso, l'adeguamento di bagno e altro. Il contributo può essere richiesto anche per le opere da realizzare su parti comuni di un edificio come ad esempio l'ingresso di un condominio>.

Il contributo è concesso in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino a 2.582,28 euro, verrà aumentato del 25% per costi da 2.582,28 euro a 12.911,42 e di un ulteriore 5% per costi al di sopra di 12.911,42 euro.

La domanda da compilare, su modulo prestampato (scaricabile sul sito del Comune di Montesilvano www.comune.montesilvano.pe.it) con marca da bollo da 16 euro, va presentata all'Ufficio Disabili. L'istanza deve essere inoltrata perentoriamente  entro il 1° marzo di ogni annoprima dell'inizio dei lavori e deve contenere: l'autocertificazione in carta libera dalla quale risultino l'ubicazione della propria abitazione, nonché le difficoltà di accesso; il certificato del medico curante in carta semplice attestante l'handicap del richiedente; il certificato d'invalidità; verbale assemblea di condominio (nei casi richiesti: esempio "ascensore"); due diversi preventivi  di spesa (senza iva); fotocopia documento identità della persona disabile.

"Molto spesso a causa di un incidente o di una malattia – afferma il sindaco Ottavio De Martinis – ci rendiamo conto in prima persona cosa significhi l'accessibilità anche nelle proprie abitazioni; come non poter uscire di casa o non poter usufruire dei servigi igienici. Questa è una legge molto importante ed invito tutti i cittadini a contattare l'Ufficio Disabili dal lunedì al sabato dalle 9,00 alle 14,00 ai numeri telefonici 0854481354/258. L'Ufficio darà tutte le informazioni necessarie e sarà a disposizione per tutte le informazioni o per la  compilazione della domanda stessa."

"Ha perfettamente ragione il sindaco – dice il responsabile dell'Ufficio Disabili Claudio Ferrante -, l'ambiente in cui la persona vive condiziona inevitabilmente il suo benessere. Una casa senza barriere architettoniche costituisce uno dei primi passi affinché una persona con disabilità possa acquisire una maggiore autonomia e  indipendenza."

Ufficio Stampa Comune di Montesilvano

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK