Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara Calcio, Sebastiani: "Zeman? Non chiudo le porte a chi ha fatto la storia di questa società"

Il tecnico boemo sembrerebbe la prima scelta del ds in pectore Daniele Delli Carri

redazione
Condividi su:

Sono ora decisive in casa Pescara dove si deciderà chi sarà il nuovo tecnico dei biancazzurri per la prossima stagione di Serie C, che partirà ufficialmente domenica 28 agosto.

Il Direttore Sportivo in pectore Daniele Delli Carri sta lavorando su due profili: Zdenek Zeman e Alberto Colombo, 48enne ex allenatore del Monopoli anche se ormai la scelta sembrerebbe delineata sul tecnico di Praga. Zeman, 75 anni, ha rifiutato la panchina del Siena ma allo stesso tempo è in attesa del giudizio del Tribunale di Bari sul futuro del Foggia Calcio.

Maria Assunta Pintus, ex proprietaria dei Satanelli, ha contestato il pagamento del pacchetto azionario all'attuale proprietario Canonico. Stando ad alcune indiscrezioni Zeman avrebbe un accordo verbale con la Pintus nel caso dovesse riacquisire il Foggia. 
 
Queste le parole del Presidente del Pescara Daniele Sebastiani a “Solo Calcio”, programma di Rete8: "Per me certi rapporti vanno prima do ogni cosa. Nella precedente esperienza non ci rimasi bene però non ho mai discusso le qualità dell'allenatore. Come ho sempre detto Zeman lo prenderei tutta la vita, poi non ci trovammo per certi aspetti ma siccome non deve allenare me ma la squadra. Non gli ho mai fatto mancare il mio appoggio a nessuno, figuriamoci se la faccia mancare ad una persona che ha segnato la storia di questa società. Mi ritengo una persona molto intelligente per cui non credo sia quello il problema. 
 
Apro al ritorno di Zeman, al cambio di proprietà a tutto quello che possa portare il bene del Pescara. A me andrebbe benissimo, ho dato l'incarico a Daniele Delli Carri per questo lavoro e per tanto appena sarà possibile faremo tutte le scelte del caso e cominceremo a lavorare. L'ingresso di nuovi soci? Devo solo discutere su quelle che sono le condizioni poi se l'ingresso ci sarà tra 10 giorni oppure un mese il Pescara si iscriverà al campionato, abbiamo già fatto la fideiussione bancaria. Il problema non esiste, l'importante è che sia io certo del fatto di avere una persona insieme a me perché se vuoi fare calcio a certi livelli è diventato molto dispendioso e difficilmente un imprenditore del mio livello può fare calcio da solo."
Condividi su:

Seguici su Facebook