Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Calcio a 5, Acqua&Sapone-Napoli 5-4: gara oscillante tra i picchi di Cavinato e di Javi Rodriguez

| di Diomira Gattafoni
| Categoria: Sport | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
Acqua&Sapone vs Napoli

Il cerchio della contesa tra Acqua&Sapone e Napoli è una bolla di sapone che accarezza il Cavinato dei vincitori, spegnendosi poi sullo Javi Rodriguez dei vinti. Un 5-4 quello del PalaRoma non emblematico del divario tra i due tempi, alla fine quasi stirato, non del tutto parificato sul parquet: il futsal vellutato degli uomini di Bellarte cozza con le soluzioni abbozzate dagli avversari, fino all'avvento di Javi Rodriguez. Se nelle fila degli angolani stupisce inizialmente l'insaziabile Cavinato, il quale si prodiga reiteratamente per avvalorare il vantaggio dispiegato sul campo, in quelle dei partenopei si delinea il calibro del numero 9 Javi Rodriguez.

Già sotto di due reti impresse da De Oliveira e da Cavinato (mentore dei minuti iniziali), lo spagnolo in forza al Napoli disegna infatti per Vega un infallibile assist che senza una grinza trova la via del gol. L'ultima firma prima dell'interruzione ha nome Calderolli; è figlia di una triangolazione affilata, prodigiosamente innescata da Luiz Paulo e passata per Leitao. Nella ripresa, dopo un primo tentativo fallito o - meglio – sventato da Soso sull'amico palo, De Oliveira elude poi gli estremi sforzi difensivi sia di Botta che dell'1 partenopeo, scivolando per il 4-1. Di lì a poco, carambolando, è il capitano Murilo Ferreira a gonfiare di persona la rete del 5-1. Dopo scambi e triangoli plurimi, Javi Rodriguez indirizza Toro al capolinea del 5-2. Lo spettacolo prosegue con il jolly Javi nelle vesti di portiere-attaccante di movimento, sic! Del tutto incurante del proprio recinto, il numero 9 entra con nonchalance e per giunta trionfante in quello avversario. L'autore del 5-4 napoletano che taglia lo specchio e toglie il respiro a Mammarella è ancora il numero 29 Vega. Sul finire è ancora l'audace squadra di Oranges a rischiare di concepire il pari mai nato.

18a giornata Serie A - Acqua&Sapone Emmegross - Napoli - 5 - 4
ACQUA&SAPONE EMMEGROSS-NAPOLI 5-4 (3-1 p.t.)
ACQUA&SAPONE EMMEGROSS: Mammarella, Cavinato, De Oliveira, Murilo, Coco Schmitt, Mongelli, Leitao, Calderolli, Caetano, Schiochet, Baiocchi, Montefalcone. All. Bellarte

NAPOLI: Soso, Bertoni, Botta, Javi Rodriguez, Pedrito, Galletto, Pantanella, Milucci, Pazzi, Vega, Sinno. All. Oranges

MARCATORI: 1’22’’ p.t. De Oliveira (A), 9’12’’ Cavinato (A), 11’33’’ Vega (N), 15’29’’ Calderolli (A), 8’27’’ s.t. De Oliveira (A), 9’47’’ Murilo (A), 13’02’’ Pedrito (N) 14’01’’ Javi Rodriguez (N), 15’33’’ Vega (N)

AMMONITI: Caetano (A), De Oliveira (A), Galletto (N)

ARBITRI: Giuseppe Parente (Como), Daniele Fratangeli (Frosinone) CRONO: Pierluigi Tomassetti (Ascoli Piceno)

Diomira Gattafoni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK