Pescara C5-Kaos Futsal 3-3. A segno Dudù e Nicolodi

PalaRigopiano gremito per la prima di campionato contro il temuto Bologna ospitato di recente in occasione del Memorial "Demetrio Patriarca"

| di Diomira Gattafoni
STAMPA

Se nella finale del quadrangolare (terminata 1-1) i Neri l’avevano spuntata ai rigori e capitan Dudù aveva deluso proprio dal dischetto, nella prima di campionato il risultato è stato comunque alla fine deciso da due rigori, uno per parte, che però non han potuto che confermare il pari precedentemente acquisito. Dudù ha invece sbloccato il risultato, regalando a sé stesso e al Pescara l’iniziale speranza nella vittoria-rivincita sul Bologna.

L’incipit della gara vede Giasson e Nicolodi concordi nel trovare la soluzione di lì prossima a venire. Esordisce in partita anche il Kaos con Tulli ed altri, concentrati sul dominio di Barigelli, il quale puntualmente respinge. Entrato Foglia per Mauricio entra anche il pallone in rete: firma il Capitano su costruzione di Giasson, il quale serve Morgado dopo aver superato di forza e di stile un contrasto.

Dopo il vantaggio, il gioco dei Biancazzurri inizia a farsi a trazione posteriore e la scena diventa del 16 avversario Kakà, il quale tenta con ogni mezzo di espugnare la porta difesa da Barigelli. Nel Bologna entrano Urio e Coco; nel Pescara si avvicendano anche Leggiero, Jonas, Bruno e Sergio Romano. Mentre quest’ultimo restituisce il posto a Giasson, segna nel Kaos Andrè. Kakà vorrebbe replicare ma il pallone è recuperato dal 13 biancAzzurro che confeziona un gol incredibilmente irrealizzato da Nicolodi.

Il numero 21 cerca lo specchio di Laion due volte su punizione, seguito dagli spunti di Foglia e di Leggiero. A prenderla è però la rete di Barigelli presa ancora di mira da Kakà: 1-2 per il Kaos. Il primo tempo si chiude con un brutto intervento di Jeffe su Nicolodi, il quale, rialzatosi, prontamente impegna Laion. Nella ripresa Giasson inaugura di nuovo le azioni e le conclusioni a seguire, questa volta, di Mauricio, di Dudù, di Foglia e di Jonas. E’ proprio del numero 20 biancazzurro lo spunto in velocità per Nicolodi, che non fallisce un colpo in diagonale diretto all’angolino.

Sul 2-2 Laion collabora nella metà campo avversaria per rinnovare l’ebbrezza di farlo personalmente a Barigelli ma i magnifici quattro biancazzurri (Jonas, Foglia, Giasson e Nicolodi) riescono a guadagnarsi un rigore, realizzato da Nicolodi, che costringe Laion a custodire la propria porta. Quindi 3-2 con doppietta di Nicolodi (in vetta alla Classifica Marcatori assieme a Merlim e a Murilo).

Dopodiché è la volta dei 13: ad un tiro insidioso di Giò Pedotti risponde Giasson, indirizzando il pallone alla sinistra di Laion. Il già poco brillante Sergio Romano provoca infine un fallo da rigore che riporta di nuovo le squadre al pareggio: il 3-3 definitivo è consacrato da Urio.

                                                                                                                                                                                                        D.G.87

Diomira Gattafoni

Contatti

redazione@pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK